lunedì 18 luglio 2016

Reazioni degli isomeri otticamente attivi.

Consideriamo un esempio di aminoacido e cioè l'alanina (ALA). Possiamo chimarla anche acido alfa-amino-propionico. L'alanina ha un antipodo ottico, come si vede nell'immagine:

 Quando l'alanina viene fatta reagire con una base otticamente attiva (previa protezione del gruppo aminico) che potrebbe essere la seguente molecola:

si nota che la velocità di reazione per formare il sale è diversa per i due isomeri ottici. I sali che si ottengono sono dei diasteroisomeri ed hanno livelli energetici diversi e proprietà chimico-fisiche diverse, infatti per ottenerli si passa attraverso intermedi di reazione diversi. 

Nessun commento:

Posta un commento